a cura di P. Varese – F.A.V.O.; G. Cartenì – AO Cardarelli, Napoli; M. Di Maio – AIOM; L.Cavanna – CIPOMO; F. De Iaco – SIMEU; F. Petrini – SIAARTI; G.M. Numico, E. Sperti, I. Alabiso – Coordinamento Gruppo di Studio Medicina Oncologica e follow-up Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d’Aosta

Abstract del capitolo:

Questo capitolo è il frutto di una collaborazione avviata nel corso 2021 da F.A.V.O. con SIAARTI e alcuni rappresentanti SIMEU, nata da un potenziale “scontro” ideologico con SIAARTI dopo la pubblicazione del documento di consenso sulla gestione dei pazienti affetti da COVID in condizioni di carenze di risorse, quali quelle presentatesi in particolare durante le prime ondate della pandemia, con un livello di occupazione delle terapie intensive che ha necessariamente stravolto la gestione standard dei percorsi ospedalieri.

La discussione ha consentito di evidenziare che l’impiego ai fini della valutazione prognostica di alcuni strumenti datati (ad esempio la scala delle comorbidità di Charlson datata 1986), appare francamente inadeguato, alla luce dei notevoli progressi nelle opportunità di cura ottenuti negli ultimi anni, per valutare la prognosi di un malato oncologico metastatico affetto da SARS COV2.

La collaborazione nata con SIAARTI, peraltro, ci ha fatto riflettere sull’importanza del dialogo intersocietario con le Associazioni dei pazienti rappresentate da F.A.V.O. e sull’importanza della formazione e della condivisione di concetti semplici, facilmente fruibili a tutti i livelli, soprattutto in condizioni di emergenza / urgenza, in cui medici non oncologi devono prendere rapidamente decisioni cruciali, con evidenti ricadute sulla vita del malato affetto da tumore, della sua famiglia ma anche di tutti gli altri pazienti che, in virtù di tali decisioni, potrebbero avere o non avere accesso, per esempio, a un letto in terapia intensiva.

F.A.V.O. e SIAARTI, in collaborazione con AIOM e SICO, hanno avviato uno studio in tal senso.

Il presente capitolo (scritto a “lavori in corso”) intende tracciare una “fotografia di contesto”, con l’auspicio di poter presentare, nel Rapporto 2023, i frutti di un dibattito vivace e stimolante, dalle forti valenze etiche e organizzative.

Scarica il capitolo integrale in PDF:

Icona
14° Rapporto - Capitolo 9

Il malato oncologico nei dipartimenti di emergenza / urgenza: tra bisogni clinici e carenze della rete assistenziale